Valida la nomina del difensore di fiducia trasmessa a mezzo PEC ?

Il conferimento dell’incarico al difensore di fiducia, avvenuto con la produzione di una semplice copia dell’atto trasmessa via PEC, non può avere efficacia dimostrativa della volontà dell’interessato. Lo ribadisce la Corte di Cassazione con sentenza n. 38665/19 depositata il 19 settembre. Il Giudice dell’esecuzione, dopo aver rigettato l’istanza di rinvio per legittimo impedimento dell’avvocato, revocava l’indulto al condannato per aver […]

Leggi tutto